Torna lo special pack Simmenthal

Il Gruppo Bolton premia i consumatori che in questo periodo acquistano più confezioni della famosa carne in scatola con un pratico e funzionale contenitore da frigo

10.07.2016

Con l’estate tornano gli special pack di Simmenthal, una confezione composta da 4 lattine da 90 gr in un pratico contenitore da frigo. Un omaggio ai consumatori che in questo periodo ne acquistano alcune confezioni in più, rispetto al tradizionale tripack, da parte del Gruppo Bolton, l’azienda che ne detiene il marchio.

La carne Simmenthal, infatti, nel periodo estivo è molto utilizzata per la preparazione di insalate di pasta o di riso e secondi freschi e veloci, in cui la carne in scatola è associata con verdure e ortaggi.

Diversamente da quanto si pensi è un prodotto di alta qualità, che nasce nello storico stabilimento di Aprilia (Latina), dove le fasi di lavorazione sono seguite fin nei minimi particolari.

La Simmenthal, infatti, è preparata con carne bovina proveniente esclusivamente da tagli selezionati di muscolo rosso, e conservata in gelatina di origine vegetale, a cui è aggiunto miele d’api. Le sue caratteristiche sono descritte in un Disciplinare e verificate attraverso analisi e controlli rigorosi, sviluppati anche in collaborazione con la Facoltà di Veterinaria dell’Università di Milano. Nel 2001 è stato il primo prodotto ad ottenere la certificazione BVQI, dal Bureau Veritas.
 
Il contenitore da frigo regalato ai consumatori con lo special pack è molto utile sia per la schiscetta che un pic-nic, ma anche, semplicemente per conservare avanzi di insalate o altri ortaggi in frigorifero.

La storia 
La famosa carne in scatola, ideata nel 1881 dal Pietro Sada e portata al successo dal figlio, Gino Alfonso, che nel 1923 fonda la Simmenthal e inizia la produzione di carne in gelatina in uno stabilimento a Monza, è ancora oggi uno dei cibi in scatola più apprezzati dagli italiani. Protagonista di tante ricette è immancabile nella dispensa perché rappresenta la soluzione per il pranzo e la cena, anche dei bambini.
 
Considerata un simbolo del progresso,
il successo arriva tra gli anni ’30 e ‘40, prima ancora della nascita della Spam (1937), destinata a diventare la più famosa carne in scatola del mondo, quando l’azienda arriva a produrre 25.000 scatolette al giorno. Nel 1979 la General Foods (la futura Kraft) entra nella compagine societaria e negli anni ’90 l’assorbe totalmente. Dal 2012 Simmenthal torna "tutta Italiana" grazie al Gruppo Bolton che l'acquisce.
 
Nella foto sotto l'espositore che si trova nei supermarket
 
 

 

Vota

Condividi

Condividi