Manzotin passa al gruppo Cremonini

29.01.2016

La famosa carne in scatola italiana, protagonista indiscussa per oltre mezzo secolo degli scaffali della Gdo, ma anche della pubblicità e ovviamente della tavola, è stata ceduta dal Gruppo Generale Conserve a Inalca,  società del Gruppo Cremonini, leader in Europa nella produzione di carni bovine. Lanciato negli anni ’60 il marchio ha rappresentato sempre un punto di riferimento nel segmento del cibo in scatola di qualità. Manzotin è stato ceduto per motivi industriali, dopo aver “valutato tutte le possibili alternative percorribili, che ci consentissero di gestire l’intera filiera, dall’allevamento alla produzione” – come afferma Vito Gulli, Presidente di Generale Conserve in un’intervista a Distribuzione Moderna (http://distribuzionemoderna.info/intervista/gulli-vi-spiego-perche-abbiamo-ceduto-il-marchio-manzotin-a-inalca) - “poiché la nostra strategia aziendale si fonda sul controllo totale della filiera verticale, abbiamo dovuto ripiegare sulla vendita del marchio, non prima però di assicurarci di trovare un partner che garantisse al marchio di restare un brand storico italiano”.
 
Grazie alla decisione delle due Aziende, l’acquisizione di Inalca garantisce che il marchio Manzotin continui ad essere un brand Made In Italy a tutti gli effetti.
Infatti  le due aziende confermano che il passaggio rappresenta la valorizzazione, l’ottimizzazione  e la concentrazione delle rispettive filiere produttive integrate.  
 
Inalca S.p.A.
La società del Gruppo Cremonini leader europeo nella produzione di carni bovine e  nella distribuzione di prodotti alimentari all’estero, è una delle poche aziende italiane a presidiare l’intera filiera produttiva. L’azienda nel 2014 ha realizzato ricavi per 1,49 miliardi di Euro, di cui il 50% realizzato all’estero. Vanta una presenza internazionale con 11 impianti produttivi (di cui 6 in Italia, 2 in Russia, 2 in Angola, 1 in Algeria) e 21 piattaforme logistiche di distribuzione (6 in Russia, 4 in Angola, 3 in Algeria, 3 in Congo, 3 nella Repubblica Democratica del Congo, 1 in Mozambico, 1 in Costa d’Avorio). Inalca commercializza ogni anno oltre 500.000 ton di carne, produce 100.000 ton di  hamburger, 200 milioni di scatolette, con 7.200 referenze di prodotto e 3.000 dipendenti.
 

 

Vota

Condividi

Condividi