C’era 1 volta reinventa le conserve di pomodoro

Con il nuovo marchio, che ha suscitato molto interesse a Cibus 2016, il gruppo Ferrera di Niscemi traccia la strada verso cui deve andare il mondo delle conserve e delle salse di pomodoro

12.05.2016

La comunicazione è strategica per i prodotti alimentari e lo sarà sempre di più anche e soprattutto per il cibo in scatola. È immagine, è linguaggio, è storia, è cultura, è autenticità… aspetti a cui i consumatori sono sempre più attenti. E sulla comunicazione è costruito il nuovo marchio del Gruppo Ferrera di Niscemi, C’era 1 volta, presentato in anteprima a Cibus. Che raccoglie la sfida dei nostri tempi, ormai divenuta tendenza, di raccontare i sapori e le tradizioni del passato in chiave moderna. Un vero capolavoro! A mio avviso il prodotto più innovativo presentato quest’anno alla fiera di Parma.

L’azienda siciliana è riuscita a reinventare il concetto di conserva di pomodoro rispondendo alle aspettative più attuali dei consumatori: la qualità, innanzitutto; la praticità, la comunicazione. C’era 1 volta propone le salse di pomodoro e “con pomodoro” intero di Datterino, Ciliegino, Pizzutello e Licobrìo arricchite con le verdure: carciofi, peperoni, melanzane, funghi, peperoncino, olive e capperi, tutte in formato monoporzione. “Con la linea monodose il gruppo Ferrera risponde in maniera innovativa alle nuove richieste del mercato e ai bisogni dei consumatori sempre più attenti alla bontà e alla qualità delle materie prime”.

Le cinque salse –un vasetto per ogni varietà di pomodoro e una mini bottiglia per la passata mista– così come i nuovi patè sono pensati per i palati gourmet e per la cucina delle famiglie contemporanee.
C’era una volta è un progetto fortemente innovativo ma nel rispetto della tradizione siciliana e italiana. Diversi gli aspetti che ne fanno un caso di studio: un marchio fortemente evocativo (C’era una volta) su un prodotto su cui non è semplice innovare; un design e un packaging semplice e immediato ma attento a tutti gli aspetti di comunicazione di un prodotto alimentare; l’attenzione alla valorizzazione del territorio che è anche una bella operazione di marketing territoriale.
 
Il Gruppo Ferrera si occupa da tre generazioni di coltivazione ortofrutticola. L’alta qualità della produzione, frutto di una solida cultura contadina, ha permesso all’azienda di diventare il fiore all’occhiello dell’agricoltura siciliana e affermarsi con successo nel panorama internazionale, perchè garante di prodotti freschi e genuini controllati sin dalla coltura.

La nuova linea a marchio C’era 1 volta viene prodotta nello stabilimento di Niscemi che si sviluppa su una superficie di oltre 30 mila metri al quale giungono direttamente i prodotti della campagna, freschissimi e appena raccolti, tra cui ben 200.000 Kg di Pomodoro fresco ogni giorno da cui vengono prodotte oltre 80.000 confezioni. Tecnologie intelligenti e impianti di controllo severi consentono di selezionare le verdure migliori. Solo queste diventano gli ingredienti che una linea produttiva efficiente trasforma in salse pronte, sughi ricchi e patè sfiziosi.
 

 

Vota

3 utenti hanno votato questo articolo

Condividi

Condividi